gazzettaGranata

Savic eroe, Djdji (e Bremer) insuperabile, Brekalo illumina: i 3 ingredienti della vittoria contro l’Udinese

Savic eroe, Djdji (e Bremer) insuperabile, Brekalo illumina: i 3 ingredienti della vittoria contro l’Udinese

Vittoria doveva essere, e vittoria è stata. 3 punti fondamentali per i granata firmati dal lampo di Brekalo (8′) e dallo zampino in mischia di Bremer (48′). Di seguito le pagelle dei nostri ragazzi. Milinkovic-Savic 7 Nel primo tempo è prodigioso su Pussetto con una parata che permette al Toro di tenere l’1-0; nel secondo…

Vittoria doveva essere, e vittoria è stata. 3 punti fondamentali per i granata firmati dal lampo di Brekalo (8′) e dallo zampino in mischia di Bremer (48′). Di seguito le pagelle dei nostri ragazzi.

Milinkovic-Savic 7 Nel primo tempo è prodigioso su Pussetto con una parata che permette al Toro di tenere l’1-0; nel secondo tempo compie almeno altri due interventi fondamentali, uno dei quali di puro istinto al 90′ inoltrato su Samardzic. Ha il merito di servire l’assist a Belotti per la sponda decisiva in occasione del gol di Brekalo nella prima frazione, dimostrandosi sempre più perno di questo Torino. Non perfetto sulla punizione di Forestieri, ma nessuno pensava che sarebbe potuta uscire una traiettoria del genere.

Djidji 7+ Partita sontuosa del difensore francese, imprescindibile ormai per Juric: chiude tutto quello che si può chiudere e corre avanti e indietro interpretando perfettamente il ruolo del braccino della difesa a 3. Esce e il pubblico dello Stadio Olimpico Grande Torino gli tributa una giusta standing-ovation: è tornato il giocatore ammirato ai tempi di Mazzarri.

25′ st. Zima 5.5 Entra e si perde due volte il diretto marcatore: per adesso sta faticando.

Bremer 7+ E’ primo in ogni classifica riservata ai difensori: anticipi, palle recuperate, duelli vinti, ecc…Francobolla Beto dal primo minuto e, a parte in un paio di occasioni, vince sempre lui. Ha il merito di trovare il raddoppio, con una zampata da vero rapace d’area: ma d’altronde per uno che si avvicina alla doppia cifra nell’anno solare….

Buongiorno 6.5 Non è chiamato in causa spesso, ma se serve lui è sempre attento e preciso. Anticipa e gioca bene con la palla tra i piedi. In un paio di occasioni non è precisissimo sotto rete, e non riesce a trovare il gol in maglia granata. Ma ormai è il titolare della difesa.

Vojvoda 6 Schierato a sorpresa al posto di Singo, gioca una partita difensivamente molto attenta, con un paio di recuperi anche degni di nota (nel secondo tempo su Deulofeu). In avanti però sbaglia troppo, soprattutto nei primi 45′.

Pobega 6.5 E’ fondamentale, è il barometro di questo Toro. Forza fisica e quantità in mezzo al campo, lo fanno diventare il perno della formazione granata. Lotta come un leone e forse non è brillante negli inserimenti stavolta, ma poco importa. Il gol lo farebbe anche, ma Bremer glielo ruba mettendo la palla dentro.

Lukic 7 Partita dopo partita, in silenzio, si è preso il centrocampo. Inanella un’altra prestazione importante, da giocatore maturo: recupera palla, cresce fisicamente, gioca bene con i compagni. Fa un lavoro sporco, ma è fondamentale.

Aina 6- Rispetto a Vojvoda pasticcia di più in fase difensiva e davanti non si fa vedere praticamente mai. Un passo indietro netto rispetto alle scorse prestazioni.

17′ st. Singo 6 Entra e fa ammonire Walace, poi si vede poco ma tiene comunque bene la posizione.

Brekalo 7 Il gol che sblocca la partita è da cineteca, e vale da solo il voto in pagella. Quando ha la palla tra i piedi dà la sensazione che possa nascere sempre qualcosa di importante. Se riuscisse a essere presente in partita per tutti i 90 minuti, potrebbe diventare ancora più decisivo. (37′ st. Pjaca: sv)

Praet 6 Non è al top fisicamente, e la partita lo dimostra. Fa il minimo, ma è un minimo importante. Si vede poco, ma quando entra nell’azione è pericoloso. Deve ritrovare la brillantezza, perchè con Brekalo può formare veramente un duo di grande rispetto.

17′ st. Linetty 5 Sbaglia tutto ciò che si potrebbe sbagliare e fa rimpiangere un Praet a mezzo servizio.

Belotti 6.5 In conferenza Juric aveva chiesto un segnale forte al suo capitano, e il suo capitano non lo ha tradito. Fisicamente sta migliorando, gioca bene con la squadra e la sponda per Brekalo lo dimostra. E’ presente per tutto il tempo in cui gioca e ha la voglia di fare gol che la si legge negli occhi: il palo ferma la sua gioia, ma un Belotti così era tempo che non si vedeva. (37′ st. Zaza: sv)

Juric 7 Quattro punti dalla zona Europa: e’ poco? Questo basta per giustificare il 7 in pagella.

[Fonte foto. Torino Fc]

gazzettagranata

Seguici sui nostri social

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Detected!!!

<p>Non fare il GOBBO! <br>Abbiamo rilevato che stai utilizzando le estensioni per bloccare gli annunci.<br>Sostienici disabilitando ad blocker per questo sito.<br><br>Grazie!</p>