gazzettaGranata

Le pagelle di Bologna-Torino

Le pagelle di Bologna-Torino

Gemello: gioca al posto di Milinkovic Savic per scelta tecnica. Nel primo tempo interviene solo con una smanacciata esteticamente discutibile ma, comunque, efficace. Nella ripresa commette il…

Gemello: gioca al posto di Milinkovic Savic per scelta tecnica. Nel primo tempo interviene solo con una smanacciata esteticamente discutibile ma, comunque, efficace. Nella ripresa commette il pasticcio che porta al gol del vantaggio del Bologna; uscita scriteriata fuori area con l’avversario marcato da due compagni. Sempre più evidente come il Torino abbia un problema in porta. (4)

 

Tameze: non brillante come al solito pur non demeritando del tutto, soffre un po’ troppo Saelemaekers. Nell’azione del gol sembra controllare Fabbian, ma l’uscita scriteriata di Gemello lo mette fuori causa. (5,5)

 

Buongiorno: nel primo tempo cancella Zirkzee ,mentre nella ripresa incontra qualche difficoltà senza mai commettere errori evidenti. (6)

 

Rodriguez: solita partita concreta, però nell’azione del raddoppio bolognese sbaglia il movimento lasciando in gioco Zirkzee. (5,5)

 

Bellanova: prova a far valere le sue doti di corsa riuscendoci troppo poco, qualche cross e niente altro. (5,5)

 

Linetty: rientra a tempo di record dall’infortunio muscolare ma non è ancora al meglio; molto meno aggressivo e preciso che in altre occasioni. (5,5)

 

Ilic: prestazioni impalpabile: poco incisivo in regia e molto impreciso quando deve mettere in campo la sua qualità. Sbaglia quasi sempre la scelta di gioco. (4,5)

 

Vlasic: primo tempo di grande qualità, segna anche il gran gol del potenziale vantaggio purtroppo vanificato dal fuorigioco di posizione di Sanabria e Zapata. Nella ripresa, dopo il vantaggio del Bologna, sparisce come tutta la squadra. (5,5)

 

Lazaro: a mio modo di vedere semplicemente disastroso, a parte uno spunto isolato non ne azzecca una regalando più volte il pallone agli avversari. Inguardabile. (4)

 

Sanabria: tenta di legare il gioco ma questa sera ci riesce raramente, risultando anche impalpabile in attacco. (5,5)

 

Zapata: era dato in grande spolvero e, invece, appare lento, macchinoso e per niente presente nel gioco della squadra. Un solo tiro e la grave colpa di fare la cosa sbagliata sul tiro gol di Vlasic, rientra lentamente restando davanti al portiere in posizione di fuorigioco di posizione. (4,5)

 

Subentrati:

 

Vojvoda per Tameze (25’ s.t.): lo ricordiamo per tre episodi: interviene in modo goffo in area regalando la palla all’avversario, tarda a passare la palla al compagno facendosi ribattere pericolosamente, nell’azione del raddoppio dei padroni di casa si fa letteralmente bere dall’avversario. (4,5)

 

Gineitis per Linetty (25’ s.t.): entra quando la squadra è ormai priva di ogni funzione vitale, malgrado ciò va vicino al gol della bandiera con una conclusione sotto misura che viene sventata dal miracolo del portiere. (6)

 

Pellegri per Zapata (25’ s.t.): entra al posto di un impresentabile Zapata ma riesce a combinare ben poco prendendosi anche un’ammonizione francamente inesistente. (5,5)

 

Karamoh per Lazaro (31’ s.t.): entra quando la squadra da un bel po’ non è più in campo. (s.v.)

 

 

Juric: è vero che la squadra fino al gol del Bologna gioca meglio dell’avversario ma, se si fa un’analisi distaccata si vedrà che quell’ora di gioco aveva portato ad un solo tiro in porta oltre al gol annullato ed aveva dato l’impressione di sviluppare tanto gioco senza mai dare la sensazione di rendersi pericolosa. Ingiustificabile la resa incondizionata dopo il vantaggio bolognese. (5)

Sandro Mellano

Seguici sui nostri social

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Detected!!!

We have detected that you are using extensions to block ads. Please support us by disabling these ads blocker.

Powered By
100% Free SEO Tools - Tool Kits PRO