gazzettaGranata.com | tutte le ultime notizie sul Torino FC | gazzettaGranata | calciomercato notizie torino calcio

Toro, rebus attacco: Zaza-Belotti stop. Edera e Millico insieme al Gallo

Ci aveva già provato con Walter Mazzarri, ma i risultati non furono soddisfacenti. Ora, anche con Moreno Longo l’esperimento con il doppio centravanti non ha funzionato. Simone Zaza e Andrea Belotti non giocavano insieme dal primo minuto dallo scorso 30 ottobre: quel giorno, finì 4-0 all’Olimpico di Roma contro la Lazio. Sabato sono stati riproposti al San Paolo, a distanza di quattro mesi, e i risultati sono stati pressoché identici. Certo, il loro impiego non è avvenuto in due gare particolarmente semplici per il Toro, ma il tecnico granata sembra avere le idee abbastanza chiare per il futuro. «COSI’ NON SERVONO» L’equivoco tattico c’è, è palese, tant’è che a Napoli i granata di fatto non hanno mai calciato in porta se non con il colpo di testa vincente di Edera nel finale. Si tratta di un qualcosa che si ripete a prescindere dal modulo, pure a Milano contro i rossoneri e in casa contro la Sampdoria i granata non sono mai stati realmente pericolosi: Longo è alla ricerca della cura per il Toro, quella giusta però non sembra essere rappresentata dal doppio centravanti. «Se vogliamo giocare con i due attaccanti dovremo fare cose diverse, specialmente quando siamo in fase difensiva» il commento dell’allenatore dopo la sconfitta del San Paolo. Longo, in ogni caso, preferisce tenersi aperto ancora uno spiraglio: «Non posso dire che abbiano fatto bene, però non voglio nemmeno dare una bocciatura definitiva» ha ancora aggiunto sul tandem Zaza-Belotti. Per ora, dunque, si va verso l’archiviazione dell’esperimento: anche al Filadelfia, in questi giorni di allenamenti e di partitelle, l’ex Valencia è stato schierato in una formazione e il Gallo nell’altra. Perché Longo, di fatto, crede ancora nel 3-4-3. The post Toro, rebus attacco: Zaza-Belotti stop. Edera e Millico insieme al Gallo appeared first on CronacaQui.
LEGGI LA NOTIZIA COMPLETA SU Cronacaqui.it