gazzettaGranata.com | tutte le ultime notizie sul Torino FC | gazzettaGranata | calciomercato notizie torino calcio

Toro, Belotti al top: è terzo in Europa. E ora vale doppio

Con il granata o con l’azzurro, ad Andrea Belotti poco importa. Al Gallo interessa segnare, da quando è iniziata la stagione è una missione che gli riesce piuttosto bene: 17 gettoni complessivi tra Toro e Nazionale, 14 centri realizzati. Numeri impressionanti, quasi da un gol a partita, anche perché due delle presenze con Roberto Mancini sono state da una decina di minuti ciascuna. Vestito d’azzurro viaggia a una media di una rete ogni 68 minuti, con il Toro a poco più di una ogni 103 minuti. E che il Gallo sia tornato ad altissimi livelli lo dimostrano anche se le statistiche si allargano: da marzo a oggi, infatti, soltanto Robert Lewandoski del Bayern Monaco e Pierre-Emerick Aubameyang dell’Arsenal hanno segnato di più con i rispettivi club in tutte le competizioni disputate, con il polacco primatista indiscutibile a 30, il gabonese a 20 e il capitano granata fermo a 19. Ora, dopo essersi preso il Toro, Belotti punta a diventare un punto fisso anche della Nazionale. GALLO AZZURRO Ha cominciato a riscrivere la storia dei granata in azzurro, lo dicono i numeri e i ricorsi storici. Con la doppietta al Liechtestein, sono diventati otto i gol realizzati con la Nazionale: ha così staccato il trio Menti-Pulici-Gabetto che si fermò a cinque, ha nel mirino Rossetti a nove, il sogno al momento lontanissimo è Ciccio Graziani a venti reti. Ma ha tutta una carriera ancora davanti, anche e soprattutto per incrementare il bottino di gettoni in azzurro. E già adesso, sempre restringendo il campo alla storia dei giocatori del Toro con l’Italia, ha iniziato a scalare la classifica: Belotti è arrivato a quota 26, superando Renato Zaccarelli (25 presenze) e ora i prossimi obiettivi si chiamano Adolfo Baloncieri (27 apparizioni) e Beppe Dossena (36), con Graziani sempre staccato a 47. È un Toro sempre più internazionale, difatti anche Salvatore Sirigu e Tomàs Rincon hanno raggiunto traguardi speciali: entrambi hanno centrato quota 100, il portiere di convocazioni e il centrocampista di apparizioni. Nessuno dei due, però, può fregiarsi del valore di mercato del cartellino del Gallo. VALORE RADDOPPIATO Dalle stalle alle stelle, in poco più di cinque mesi. Perché se tra aprile e maggio il valore di Belotti aveva toccato i minimi storici, sprofondando intorno ai 30 milioni di euro, ora è tornato ai livelli di un big europeo. Il Cies, l’Osservatorio del Calcio, ha aggiornato i valori di mercato dei cartellini: quello del capitano granata, in un anno, ha superato quota 60 milioni. Il numero 9 del Toro se lo è meritato con una partenza a razzo, il presidente Cairo se lo coccola più che mai. E ora c’è Udine nel mirino: in otto sfide contro i friulani ha realizzato quattro gol, due di questi con altrettanti coast to coast impressionanti. Domenica alla Dacia Arena il Toro si aggrapperà su di lui per tornare a una vittoria che manca dallo scorso 26 settembre.   The post Toro, Belotti al top: è terzo in Europa. E ora vale doppio appeared first on CronacaQui.
LEGGI LA NOTIZIA COMPLETA SU Cronacaqui.it