gazzettaGranata.com | tutte le ultime notizie sul Torino FC | gazzettaGranata | calciomercato notizie torino calcio

Torino, la crisi della difesa è sempre più profonda. E Sirigu è costretto agli straordinari

La sconfitta contro il Parma ha fatto emergere ancora una volta come la fase difensiva, punta di diamante del Toro nella scorsa stagione, stia quest'anno soffrendo particolarmente. Al di là delle sensazioni che una partita può lasciare in ognuno, dei dati incontrovertibili ci arrivano dalle statistiche della Serie A 2019/2020 dei granata, dalle quali emergono i numeri di una crisi conclamata e oggettiva almeno per quel che riguarda la fase di non possesso palla. https://www.toronews.net/toro/torino-parma-izzo-sono-contento-sia-rientrato-nkoulou/ GOAL E TIRI - Izzo e compagni di reparto hanno concesso, in queste prime 6 giornate di campionato, un alto numero di tiri, esponendo l'estremo difensore del Torino a maggiori pericoli. Sono stati 10 i goal subiti quest'anno dal Torino in 6 partite (lo scorso anno dopo lo stesso numero di giornate furono 3 in meno, 7). Media di 1.6 gol presi a partita, quando nello scorso campionato la media conclusiva è stata di 0.9. Non solo: i tiri concessi contro Sassuolo, Atalanta, Lecce, Sampdoria, Milan e Parma sono stati 82, di cui 13 solo nell'ultima gara. La difesa granata fa acqua e ciò è imputabile in primis ai difensori, ma non solo, essendo la fase di non possesso un compito di tutta la squadra. [fncvideo id=562191 autoplay=true] SIRIGU - Il portiere granata, Sirigu, è quindi costretto a fare gli straordinari per mantenere salva la sua porta. Quest'anno le sue parate sono state già 27 a fronte, come si diceva di 10 reti subite. Si giunge a una conclusione chiara: senza gli interventi salva-risultato del portiere sardo, che praticamente è stato decisivo in chiave positiva in tutte le partite di campionato sin qui giocate (solo per quanto riguarda la partita contro il Lecce gli si può rimproverare qualcosina), la classifica attuale sarebbe stata peggiore. Per adesso Walter Mazzarri lì dietro ha un innegabile problema. https://www.toronews.net/toro/bremer-sul-banco-degli-imputati-serata-da-incubo-e-unespulsione-che-condanna-il-torino/ LE CAUSE - Quali sono quindi le cause di questa crisi evidenziata dai numeri? Sicuramente spicca il "caso Nkoulou", che ha confinato il giocatore perno della difesa granata fuori dal campo per oltre un mese (zero minuti da Torino-Wolverhampton del 22 agosto a Parma-Torino del 30 settembre), ha influito nel portare instabilità al reparto. La sua assenza ha costretto il tecnico a degli esperimenti tattici e ad adattamenti di ruoli (in quel ruolo sono stati provati prima Bremer, poi Djidji, infine Lyanco) che palesemente non hanno funzionato. C'è stato poi un problema di condizione fisica: il tecnico granata non manca in questi giorni di ripetere che, oltre a Nkoulou, anche altri difensori - come Djidji e Bonifazi - non hanno potuto allenarsi con regolarità durante l'estate. Questo certamente non ha giocato a favore della squadra granata. Ma non si può non sottolineare che hanno influito diverse sbavature dei singoli, non ultime quelle accadute a Parma: tanti dei gol presi erano certamente evitabili con più attenzione e applicazione. Per limitare gli alti e bassi delle prime sei giornate, dunque, la strada maestra non può che essere una sola: ritrovare la solidità di squadra che ha sempre contraddistinto il Toro di Mazzarri.L'articolo Torino, la crisi della difesa è sempre più profonda. E Sirigu è costretto agli straordinari sembra essere il primo su Toro News.
LEGGI LA NOTIZIA COMPLETA SU Toronews.net