gazzettaGranata.com | tutte le ultime notizie sul Torino FC | gazzettaGranata | calciomercato notizie torino calcio

Torino, Cairo scettico sulla ripresa: la prossima stagione sarebbe compromessa

Urbano Cairo vota a favore della ripresa del calcio, ma con più di qualche riserva.  Il patron granata è intervenuto ieri ai microfoni de “Un Giorno da Pecora”, trasmissione su Radio1 (qui per leggere l'intervista completa), in cui ha trattato diversi argomenti fra cui la possibile ripresa del campionato: “Sembra che la data per ripartire ci sia, il 13 o il 20 giugno, così come il protocollo", ha preso atto Cairo. Il presidente fin dall'inizio dell'emergenza coronavirus è sempre stato scettico sulla ripartenza del campionato (tanto da arrivare a dire in un'altra intervista che per lui il campionato era da ritenersi concluso), ma ha progressivamente "ammorbidito" la sua posizione e ha confermato di aver votato a favore della ripresa del campionato in Assemblea di Lega Serie A, come hanno fatto tutti gli altri presidenti. "Sono uno che si adegua alla decisione della maggioranza: se si vuole giocare, si giochi". Per ora c'è il via libera sugli allenamenti di squadra; la decisione definitiva sul campionato dovrebbe arrivare il prossimo 28 maggio, giorno in cui il ministro dello Sport Spadafora incontrerà i presidenti Gravina (FIGC) e Dal Pino (Lega Serie A) per definire il futuro di questa stagione. https://www.toronews.net/toro/cairo-sulla-ripresa-del-calcio-mi-adeguo-alla-maggioranza-ma-qualche-dubbio-rimane/ DUBBI -  Ma Cairo, pur non volendo vestire i panni di colui che vota per fermare il calcio, ha confermato di non aver cambiato idea su alcuni punti. "Qualche dubbio ce l’ho" ha detto il presidente granata. Si riferisce soprattutto al fatto che la stagione 2020/2021, stando così le cose, subirà sicuramente un impatto importante. "Quel che dico io è che se andiamo avanti sino al 20 agosto non si può poi riprendere il campionato successivo a metà settembre. Non vuoi dare ai giocatori due-tre settimane di vacanza? Certo che sì, e poi devono avere un altro mese per ricominciare. Ciò vuol dire che il campionato successivo andresti a cominciarlo il 20 ottobre avendo gli Europei a giugno. Mi sembra tutto molto complicato".  https://www.toronews.net/toro/toro-mercato-e-stipendi-per-i-giocatori-ce-il-rischio-di-una-ripresa-distratta/ CONSIDERAZIONI - Come ha evidenziato il presidente del Torino, se nella migliore delle ipotesi si dovesse tornare in campo il 13 giugno, il campionato si concluderebbe intorno al 20 agosto. Ciò significa che tra le vacanze che spettano ai giocatori (non si possono definire tali i due mesi di lockdown) e la preparazione in vista della nuova stagione, la Serie A 2020/2021 dovrebbe iniziare non prima di ottobre. Il problema sarà poi la data limite per concludere la prossima stagione: a giugno 2021 infatti si disputeranno gli Europei che si sarebbero dovuti disputare questa estate. La Serie A dovrà concludersi sicuramente entro metà maggio: dunque ci saranno circa 7 mesi per disputare tutte le partite di campionato e quelle di Coppa Italia, contando anche le diverse soste per le Nazionali. Insomma, molti sono ancora i dubbi da sciogliere intorno alla possibile ripresa di questa difficile stagione. LEGGI ANCHE: FIGC, Gravina replica all’AIC: “Paradossale pensare ad uno sciopero” Serie A, le linee guida per la ripresa: dal divieto di proteste alle sale stampa chiuse Il comunicato dell’AIC: “Stortura sugli stipendi, serve un accordo”L'articolo Torino, Cairo scettico sulla ripresa: la prossima stagione sarebbe compromessa sembra essere il primo su Toro News.
LEGGI LA NOTIZIA COMPLETA SU Toronews.net