gazzettaGranata.com | tutte le ultime notizie sul Torino FC | gazzettaGranata | calciomercato notizie torino calcio

Linetty, Murru e Rodriguez: i fedelissimi di Giampaolo dovranno reinventarsi con Nicola

È stata la mancanza di tempo il leitmotiv del calciomercato estivo. Con un ritiro brevissimo e nuovi concetti tattici da assimilare, Giampaolo e Vagnati hanno cercato alcuni calciatori già conosciuti dall'ormai ex tecnico del Torino. Ed è così che sono arrivati, nell'ordine, Ricardo Rodriguez, Karol Linetty e Nicola Murru: tre scudieri di Giampaolo, già a conoscenza dei principi cardine di quel 4-3-1-2 poi abbandonato a metà percorso. L'era Giampaolo, però, è terminata in anticipo e ora i suoi 'fedelissimi' dovranno cercare di ricollocarsi da zero nel progetto di Davide Nicola, per contribuire alla risalita del Toro. LEGGI ANCHE: Calciomercato Torino, il punto: contatti per Sanabria, tutte le pretendenti di Zaza IL LATO NEGATIVO - La premessa è doverosa. Nelle condizioni in cui ci si è trovati in estate, puntare su giocatori che avessero bisogno di meno tempo per inserirsi era una scelta che - almeno in teoria - sembrava condivisibile, così come l'individuazione di profili suggeriti dall'allenatore. Il lato negativo è che, una volta fallito il progetto Giampaolo, i giocatori rimangono sotto contratto e dovranno reinventarsi. Un rischio, come quello che il Torino prese con Mbaye Niang, voluto fortemente da Mihajlovic e poi rimasto solamente per metà campionato con Mazzarri prima di essere ceduto perché non funzionale al progetto. LEGGI ANCHE: Toro, contro un Benevento agguerrito e ferito servirà la scossa di Nicola RISORSE - Al di là di questi aspetti, però, il Torino è in una situazione complicata e tutti i giocatori saranno utili in questa disperata rincorsa che inizierà già da domani sera, nella partita contro il Benevento. Linetty, ad esempio, è stato inamovibile sinora e dovrà dimostrare anche a Nicola di meritare un posto fisso nel centrocampo granata: con Giampaolo è stato primo in assoluto per minuti disputati, ben 1707'. Rodriguez, ma soprattutto Murru, non hanno mai convinto pienamente. Lo svizzero ex Milan ha giocato sia da terzino a quattro che da laterale a cinque per finire da terzo di sinistra ed è il nono della rosa per minuti disputati mentre l'ex Samp Murru è arrivato per fare la riserva a sinistra e ha collezionato 578' senza mai riuscire a lasciare traccia. È proprio questo che dovranno fare con Nicola: lasciare traccia. Oltre a dimostrare di potersi reinventare con uno scenario completamente mutato a causa del cambio di allenatore.L'articolo Linetty, Murru e Rodriguez: i fedelissimi di Giampaolo dovranno reinventarsi con Nicola sembra essere il primo su Toro News.

LEGGI LA NOTIZIA COMPLETA SU Toronews.net