gazzettaGranata.com | tutte le ultime notizie sul Torino FC | gazzettaGranata | calciomercato notizie torino calcio

La moviola di Benevento-Torino 2-2: al Vigorito succede di tutto

O La posta in palio altissima, la voglia di non cedere all’avversario: Benevento e Torino se ne danno di santa ragione e Giacomelli si trova a gestire una partita spezzettata, complicata. E lo fa con tanti fischi, pochi cartellini gialli e l’ausilio del VAR in due circostanze. Il rigore assegnato al Benevento continua a lasciare molti dubbi circa l’intensità del contatto (e non solo) ma da regolamento è un penalty che ci può stare perché il pallone dev'essere in gioco e non nella disponibilità dell'attaccante (in questo caso Lapadula). Ma andiamo per ordine e passiamo in rassegna tutti gli episodi di Benevento-Torino. LEGGI ANCHE: Torino, Zaza torna decisivo: e i due gol al Benevento allontanano il mercato GLI EPISODI - Al 9' succede già di tutto. Il Benevento conquista un corner perché l'assistente di linea non segnala l'offside nonostante la posizione di evidente fuorigioco di Lapadula e sugli sviluppi segna Glik. Rimangono a terra Izzo (costretto ad uscire all'intervallo) e Tuia, che ha commesso fallo sul 5 granata. Non solo, nel batti e ribatti all'interno dell'area piccola, Glik stoppa il pallone di mano: on field review, alla fine il gol viene annullato per la terza di tre infrazioni. Alla mezz'ora, il rigore per il Benevento: Lapadula arriva con la punta sul pallone anticipando Sirigu ma butta il pallone alto. Mentre sta uscendo, la traiettoria di corsa del portiere si scontra con quella dell'attaccante che furbescamente pianta i piedi e va giù sul contatto. Giacomelli non ha dubbi, il resto dell'Italia calcistica sì: perché nel regolamento non esisterà il concetto di disponibilità del pallone (basta che sia in gioco) ma il contatto è minimo, non influisce sulle possibilità di Lapadula che fa di tutto per trovarsi sulla strada di Sirigu. LEGGI ANCHE: Glik dopo l’esultanza contro il Toro: “Mancanza di rispetto? Per me è il contrario” DOPPIO GOL - Poi, sul 2-1, il Torino segna due volte: la prima con Zaza al 17' del secondo tempo. Ma Giacomelli annulla ancora con il Var perché prima di arrivare a Zaza, il pallone ha toccato il braccio di Belotti. Seconda on field review e l'arbitro cancella giustamente il gol. Non c'è bisogno del Var, invece, sul gol di Belotti al 26': fuorigioco millimetrico nonostante il tocco del difensore del Benevento, che non viene considerato come giocata e quindi non rimette in gioco il capitano granata.L'articolo La moviola di Benevento-Torino 2-2: al Vigorito succede di tutto sembra essere il primo su Toro News.

LEGGI LA NOTIZIA COMPLETA SU Toronews.net