gazzettaGranata.com | tutte le ultime notizie sul Torino FC | gazzettaGranata | calciomercato notizie torino calcio

Consigli Fantacalcio 8^ Giornata Serie A: puntate a occhi chiusi su Insigne e Ribery

Ritorna l’appuntamento con i Consigli Fantacalcio sulla 8^ Giornata di Serie A interamente concentrata tra sabato e domenica Tra azzardi e sorprese, conferme o delusioni, ecco i nostri Consigli Fantacalcio su chi schierare, e chi magari no, nella 8^ Giornata di Serie A: Crotone-Lazio. Biancocelesti rabberciati allo Scida, privi di Luiz Felipe e Milinkovic-Savic ma ringalluzziti dal rientro di Immobile. Proprio il centravanti azzurro è da mettere a prescindere che sia titolare o meno. Fiducia totale in Correa e nella voglia di farsi perdonare di Luis Alberto. Un guizzo da Acerbi? Perché no. Sabato complicato per il Crotone di un traballante Stroppa: Vulic è in crescita e potrebbe essere la carta a sorpresa, Messias è garanzia di rendimento, i difensori un rischio troppo alto da correre. Meglio evitare. Spezia-Atalanta. Pronostico chiuso? Non è detto, anche perché i bergamaschi hanno numerose assenze. Tra i liguri puntate un fiorino su Agudelo e sull’eroe di Benevento, Nzola. L’ex Mattiello scalpita ma l’avversario Gosens sa essere una iattura da affrontare. In casa orobica, possibile spazio per Lammers e Miranchuk, ma occhio anche a Ilicic che ha ritrovato il sapore del gol. Così come Freuler in rete con la Svizzera. Da schierare assolutamente anche Romero, sempre più padrone della difesa. Juventus-Cagliari. Bianconeri da proporre in massa viste le molte lacune nella rosa di Di Francesco. Rientra De Ligt, dategli subito fiducia così come a Cuadrado, forse il migliore per rendimento sinora. Kulusevski, Morata e Cristiano intoccabili nelle vostre formazioni e, se volete un azzardo, Rabiot è piaciuto molto in Nazionale. Per i rossoblù si prospetta una serata durissima: Tripaldelli potrebbe vedere i sorci verdi contro l’esterno colombiano, Marin continua a faticare a rendersi utile in chiave Fantacalcio. Davanti Joao Pedro è in striscia e si può rischiare. Se proprio siete a corto di titolari, fantasia e velocità di Sottil potrebbero essere una variabile impazzita. Fiorentina-Benevento. Attesa per capire come Prandelli schiererà i viola. Cambieranno alcune gerarchie, dunque Pulgar potrebbe rivedersi sugli scudi. Grande attesa anche per l’arrembante Vlahovic, in gol con la Serbia, ma il “go to guy” sarà Franck Ribery. Deve essere lui a prendere per mano i compagni. Tra i campani, l’ex Dabo vorrà mettersi in luce ma l’uomo interessante da schierare è Insigne. Per il resto, non aspettatevi molte gioie in quota bonus. Hellas Verona-Sassuolo. Chi si attende partita da gol potrebbe rimanere deluso. Filosofie simili e rischio concreto di annullarsi spesso. Tra gli scaligeri il duo Barak-Zaccagni è da schierare senza dubbi, così come Dimarco ha un piede mancino che può regalare sempre gioie. Tra i neroverdi è d’obbligo dare fiducia all’asse azzurro Locatelli–Berardi, ma anche Boga sempre stare ritrovando il giusto passo. Tra le sorprese difensive, occhio ad Ayhan: il turco ha il gol facile, prima o poi arriverà anche in Serie A. Inter-Torino. Insomma, i nerazzurri non possono davvero fallire l’occasione, dunque fiducia in blocco. Bastoni e Barella obbligatori, come Lautaro e Lukaku. Da mettere anche Hakimi che potrebbe trovare terreno fertile sulla fascia mancina granata, tutto fuorché solida. Un centesimo investitelo poi su Gagliardini. Sul fronte torinista insomma, vada per Belotti che a San Siro spesso ha saputo graffiare. Per il resto, però, un minimo di fiducia in Linetty e Lukic e poco altro. Roma-Parma. Ancora senza Dzeko, meglio affidarsi sempre alla coppia Pedro/Mkhitaryan che all’incerto Borja Mayoral. Partita anche interessante per provare Cristante, Veretout e Mancini. Da verificare come Liverani vorrà schierare i ducali: a prescindere dal modulo, queste sono le partite di Gervinho: campo aperto ed ex avvelenato, cosa volete di più? Kucka ci sta sempre e attenzione alla possibile rivelazione Brunetta. Sampdoria-Bologna. Sfida aperta al Ferraris dove, a proposito di ex, Ramirez può essere l’uomo in più per i blucerchiati. Colley può essere pericoloso sui calci piazzati, Damsgaard una sorpresa dalla panchina. Ma occhio ai rossoblù, tutt’altro che battuti nel pronostico. Soriano è un intoccabile, Orsolini ha fame di gol da esibire, Tomiyasu il colpo di genio. Udinese-Genoa. Si salvi chi può, allenatori in primis. Difficile immaginare spettacolo e pioggia di reti, dunque difensori friulani che potrebbero essere buone scelte, Musso compreso tra i pali. Per il resto, andate sul sicuro con la classe di De Paul e la sostanza di Okaka. In casa rossoblù, c’è un solo giocatore che vale la pena mettere a tutti i costi: Scamacca è in forma spaziale anche se il tipo di gara potrebbe non privilegiarlo. Idem come sopra, Perin può valere anche in chiave modificatore. Napoli-Milan. Insigne stellare con la Nazionale, è l’uomo su cui puntare a occhi chiusi insieme a Mertens, che probabilmente tornerà nel ruolo di centravanti. Fabian Ruiz e Di Lorenzo gli altri giocatori fortemente consigliati tra i partenopei. In casa rossonera il neo-rigorista Kessie può essere l’occasione giusta, ma un guizzo di Rebic è assolutamente alla portata. Ibra segnerà ancora? Difficile, ma non impossibile. Leggi su Calcionews24.com
LEGGI LA NOTIZIA COMPLETA SU Calcionews24.com