gazzettaGranata.com | tutte le ultime notizie sul Torino FC | gazzettaGranata | calciomercato notizie torino calcio

Brescia-Torino 0-4: Belotti e Berenguer, un poker per tornare a respirare

Il Torino e Mazzarri tirano un piccolo sospiro di sollievo. Finisce 0-4 al Rigamonti contro il Brescia: un match già ben indirizzato dai granata nella prima metà di gara, con la doppietta di Belotti su calcio di rigore e l'espulsione di Mateju nella squadra di Grosso. Nella ripresa chiude i conti la doppietta di Berenguer, subentrato a Verdi nel corso del secondo tempo. Sono tre punti preziosi per i granata, che adesso si regalano un pausa più serena. AL 45' - Mazzarri, orfano degli infortunati Baselli, Iago Falque e Zaza, si presenta al Rigamonti con un 3-5-2 con Lukic a centrocampo e Bremer - preferito a Lyanco - in difesa. La squadra di Fabio Grosso, all'esordio sulla panchina delle Rondinelle dopo l'esonero di Eugenio Corini, parte bene ma il tiro-cross di Ayé al 4' non trova la deviazione di un compagno. Il Torino però è molto simile per atteggiamento a quello visto nel derby e al 15' arriva l'episodio che fa girare l'inerzia del match a favore della squadra di Mazzarri. Punizione di Verdi e tocco di mano di Cistana. Guida non ha dubbi: calcio di rigore e giallo per il difensore del Brescia, fresco di convocazione in Nazionale. Dal dischetto va Belotti, che incrocia a fa 0-1. Nove minuti più tardi è Mateju a colpire con il braccio un tiro da dentro l'area del capitano del Torino. Questa volta Guida ha bisogno dell'aiuto del VAR, ma anche qui - dopo aver consultato i replay a bordo campo - il direttore di gara non ha dubbi: rigore per il Toro e giallo a Mateju. Dagli undici metri si presenta ancora Belotti, che questa volta spiazza Joronen con una botta forte e centrale. Torino 2, Brescia 0 al Rigamonti. Doccia freddissima per la squadra di Grosso e contestazione dalla curva, che chiede tra i fischi il ritorno di Corini. A peggiorare ulteriormente il sabato pomeriggio dei padroni di casa ci si mette Mateju, che stende Belotti e rimedia il secondo giallo: espulsione e Brescia in 10 al 41'. AL 90' - Si torna negli spogliatoi con il parziale di 0-2 ed il Torino in superiorità numerica. Sembra fatta per la squadra di Mazzarri, ma il Brescia torna dall'intervallo con nuove energie e soprattutto con Martella al posto di un evanescente Balottelli. Dopo un paio di spauracchi iniziali - ed il gol sbagliato clamorosamente da Verdi al 9'- è Sirigu a tenere in piedi la squadra di Mazzarri con una doppia parata all'11' prima su Ayé e poi su Spalek. L'ultima fiammata d'orgoglio del Brescia arriva al 17', ma spinta di Izzo su Donnarumma non è tale da concedere il calcio di rigore. Dopo le proteste, il Brescia crolla definitivamente ed il Torino dilaga trascinato dal subentrato Berenguer. L'ex Osasuna, subentrato a un deludente Verdi, fa prima 0-3 (al 30') su assist di Laxalt, utilizzato eccezionalmente mezz'ala, e poi 0-4 in contropiede. Poker che chiude i giochi a favore del Torino e affonda definitivamente il Brescia. Nel finale c'è ancora tempo per il potenziale 0-5 di Belotti, ma Joronen dice no. Finisce così: un 0-4 senza appello, che regala al Torino la prima vittoria dal 26 settembre e a Mazzarri una pausa più serena.L'articolo Brescia-Torino 0-4: Belotti e Berenguer, un poker per tornare a respirare sembra essere il primo su Toro News.
LEGGI LA NOTIZIA COMPLETA SU Toronews.net